UPDATE 16.52: le medesime fonti hanno anche specificato che l’ex presidente dell’Egitto non potrà lasciare il paese.

UPDATE 16.48: secondo quanto riferiscono fonti della sicurezza egiziana all’ANSA, Hosni Mubarak sarà liberato domani e si recherà immediatamente a Sharm el Sheik, dove trascorrerà il periodo di libertà vigilata in attesa delle sentenze dei processi a suo carico.

Hosni Mubarak (foto by InfoPhoto) potrebbe essere liberato già nella giornata di domani, essendo cadute tutte le imputazioni più gravi a suo carico in merito al processo per corruzione (il cosiddetto “affaire al-Arahm). La notizia dell’accoglimento dell’istanza di scarcerazione da parte della Corte Penale del Cairo presentata dai legali dell’ex presidente dell’Egitto era stata prima fatta circolare da fonti giudiziarie riservate, e quindi confermata dallo stesso Fareed el-Deeb, difensore di Mubarak. La procura ha annunciato che non presenterà ricorso.

In ogni caso, i guai giudiziari di Mubarak non sono certo finiti. Il prossimo 25 agosto, infatti, il deposto presidente egiziano dovrà ricomparire in aula alla ripresa del secondo processo in corso: quello relativo all’uccisione di 800 manifestanti durante la rivolta del 2011, uccisione che Mubarak avrebbe ordinato o, quantomeno, non impedito.