Questa è la storia di Muhammad Hasan, bimbo siriano di 18 mesi che è stato salvato da un peschereccio affondato che da oltre 5 ore vagava nelle acque dell’Egeo tra Turchia e Grecia. Il piccolo era assieme alla sua famiglia e la fortuna ha voluto che un’imbarcazione di pescatori proveniente da Kusandasi si accorgesse di loro.

Nel video trasmesso dalla tv turca DHA si vedono le operazioni di salvataggio del piccolo e le urla di uno dei pescatori: “É vivo! É vivo!”.

Il capitano della nave -scrive l’HuffPost Uk- ha dichiarato che il piccolo era piuttosto pallido: “avevamo il sospetto che fosse in ipotermia dato che era freddo, mani e piedi erano banchi e aveva la bava alla bocca”.

Come si può notare nel video, infatti, l’uomo che lo tira fuori dall’acqua cerca in tutti i modi di rianimarlo. “Abbiamo coperto il bambino con una coperta, abbiamo cercato di salvarlo” ha concluso.

Il bambino è stato successivamente portato in Turchia dove è stato curato. ‘Eravamo in 30 sulla barca -racconta la mamma del piccolo Muhammad- e ci avevano detto che saremmo stati trasferirti su un natante più grande, ma non è mai accaduto e non potrò mai ringraziare abbastanza le persone che ci hanno messo in salvo”.