Non ce l’ha fatta una ragazzina di 14 anni che è deceduta all’Ospedale Pertini di Roma per un aneurisma cerebrale. Secondo i medici del nosocomio, stando a quanto trapela, si trattava solo di stress.

Dopo un calvario durato ore la minore è deceduta e la Procura di Roma ha deciso di aprire un fascicolo per omicidio colposo; al momento si procede contro ignoti. Non ci sono indagati.

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, la 14enne si sarebbe sentita male mentre si trovava a scuola, il liceo Orazio di Roma: immediato il trasporto all’ospedale Pertini dove, però, come spiegato dall’avvocato che assiste la famiglia della vittima, è stato detto che si trattava solo di stress. La giovane è stata tenuta in osservazione per un paio d’ore ed è stata sottoposta ad una Tac.

A quel punto sarebbe stata trasferita in ambulanza all’ospedale Bambin Gesù – come riferito dal legale della famiglia – ma lì sarebbe arrivata già in condizioni critiche. Inutili tutti i tentativi di salvarla in extremis: la piccola è deceduta poche ore dopo.

“Siamo in presenza di una tragedia che ha colpito una ragazza assolutamente sana fino a quel momento. Lotteremo affinché vengano accertate tutte le responsabilità” ha concluso l’avvocato dei familiari della vittima.