È una fine atroce quella di una 47enne italiana originaria di Turbigo ma residente a Castano da alcuni anni. Una donna che è stata ritrovata morta dopo tre mesi: nessuno se n’era accorto prima, nessuno l’aveva cercata. Ad allertare i carabinieri sono stati i vicini di casa che non l’hanno più vista rientrare e che soprattutto hanno notato che la posta non veniva più ritirata da mesi. Così i vigili del fuoco hanno fatto irruzione nel suo appartamento, subito dopo aver avuto l’autorizzazione da parte dell’autorità giudiziaria, e – passando per il balcone – hanno fatto il macabro ritrovamento.

Muore da sola in casa per cause naturali

Il corpo della donna si trovava in bagno, in avanzato stato di decomposizione, da circa tre mesi. Ci si chiede come sia possibile che nessuno dei familiari in questi mesi non abbia denunciato la sua scomparsa o non l’abbia cercata, preoccupandosi magari della sua assenza. La donna, dunque, è morta da sola in casa, per cause naturali: il medico legale, infatti, non ha riscontrato alcun segno di violenza né circostanze sospette che possano spingere gli inquirenti ad aprire un fascicolo per omicidio.

Muore da sola in casa, non aveva figli

La donna, che conduceva una vita molto riservata, non aveva figli.