È scomparso in questi giorni Keith Martin, il quarantaquattrenne britannico da tempo definito come l’uomo più grasso del mondo. Raggiunto un peso massimo di oltre 400 chili, da tempo Martin pare avesse deciso di tentar di cambiare vita, prima con un intervento chirurgico allo stomaco, poi con una dieta più equilibrata. Purtroppo, però, sembra che l’uomo non abbia superato le complicanze di una polmonite.

L’uomo, reso popolare in tutto il mondo da un recente documentario di Channel 4, nel periodo di massimo peso pare fosse solito ingerire 20.000 calorie al giorno, 10 volte tanto il fabbisogno di un adulto in salute. Tra i cibi preferiti uova fritte, pizza e kebab a colazione, quindi piatti orientali da takeaway e prodotti junk, come hamburger e patatine. Secondo il chirurgo che l’ha operato, così come svelato dal Mirror, la foga alimentare sarebbe stata dovuta a un disturbo emozionale, che ha spinto il paziente a trovare conforto nella dieta.

Fonte: Mirror

Immagine: Overweight stomach via Shutterstock