A “Verissimo” parla Nadia Toffa, dopo il malore che l’ha colpita costringendola al ricovero in ospedale. Ha fatto temere per la sua vita ma alla fine ne è uscita più forte che mai: “Io non ho paura di niente, neppure di morire. Ho avuto solo paura per i miei genitori, le mie sorelle e i miei amici perché non erano pronti a perdermi. I miei genitori in rianimazione cercavano di darmi sicurezza, di tranquillizzarmi ma io capivo che erano molto preoccupati” ha dichiarato la iena di Italia 1 che adesso “sta benissimo, meglio di prima”.

Poi ha spiegato che le cose non sono andate esattamente come raccontate dai media: “Non ho mai rischiato di morire ma, finché sei in rianimazione e non fanno tutti gli accertamenti, non lo sai. Su suggerimento di un mio collega ho anche pregato, ripetendo le preghiere che sapevo e che mi sono ricordata”. Nadia Toffa, tra l’altro, è stata inondata di chiamate e messaggi da parte di politici, personaggi dello spettacolo e soprattutto gente comune. Queste le sue parole:

“Mi sento un po’ in colpa perché ho fatto preoccupare tanta gente. Mi sono commossa per i messaggi e le dimostrazioni d’affetto sui social. La gente ha pregato per me e questo mi ha stupita”.

Nadia Toffa tornerà a “Le Iene” il prossimo 11 febbraio: “Non vedo l’ora di rivedere tutti” ha tuonato.