I carabinieri del nucleo investigativo di Napoli hanno portato a termine un grande operazione anti droga con l’esecuzione di 21 ordinanze di custodia cautelare per associazione a delinquere finalizzata al narcotraffico.

Il blitz dei militari si è svolto nell’area nord della provincia campana e ha portato al sequestro di 35 kg di cocaina purissima nell’abitazione di una persona arrestata e di altri 2 kg di hashish a casa di un altro dei fermati.

Tagliata e immessa sul mercato la cocaina sequestrata avrebbe fruttato alla banda circa 2 milioni di euro.

Solo due settimane fa era stato messo a segno un analogo blitz tra Napoli e Caserta, concentrato sopratutto sulla piazza di Caivano, reputato nodo fondamentale dello smercio di stupefacenti della zona.

A lasciare stupefatti gli investigatori i mezzi utilizzati per sfuggire ai controlli, dato che i corrieri si servivano di alcuni minorenni per trasportare la droga, arrivando a nascondere i pacchetti nei passeggini o nelle capsule di plastica contenenti le sorprese di alcuni famosi ovetti di cioccolata. Lo spaccio avveniva poi davanti ad alcune scuole della zona tra cui il liceo classico Nevio di Santa Maria Capua Vetere.

Di recente a Villaricca è stato arrestato il boss Domenico Ferrara, già conosciuto dalle autorità per i più di 300 telefonini distribuiti tra parenti e vicini per supportare la figlia tredicenne che aveva partecipato allo show tv Ti lascio una canzone.