Attimi di paura nella metropolitana di Napoli. tre minorenni hanno tenuto in ostaggio un intero vagone insultando e minacciando i passeggeri e, ad uno di loro hanno addirittura dato fuoco alla barba.

La baby gang, come racconta Il Mattino, è stata fermata dalla Polizia del commissariato di Chiaiano dopo che qualcuno aveva dato l’allarme. Si tratta di due diciassettenni e un tredicenne braccati dagli agenti sulla banchina mentre erano ancora intenti a terrorizzare i passeggeri.

Dalle testimonianze raccolte è emerso che il più violento di tutti era il 13 enne: minacciando una donna con un coltello le ha preso il portafogli dalla borsa e poi, vedendo che dentro non ci stava denaro, glielo ha gettato in faccia. Successivamente ha preso di mira un uomo con un ombrello di cui voleva a tutti i costi impadronirsene ma l’uomo si è opposto e allora lui ha estratto l’accendino ed ha tentato di dare fuoco alla sua barba.

Nel frattempo, fortunatamente, qualcuno ha chiamato il 113 e i baby-criminali sono stati così fermati. I due 17enni sono stati denunciati in stato di libertà e riaffidati alla famiglia, il 13enne è stato invece semplicemente riaccompagnato a casa, dalla mamma pregiudicata che si trovava agli arresti domiciliari.

Insomma una bella famigliuola, non c’è che dire.

Foto: InfoPhoto