Malasanità a Napoli. Un uomo di 68 anni è morto la notte scorsa su una barella nel corridoi dell’Ospedale Caldarelli della città partenopea, in attesa di essere trasferito nel reparto di Medicina d’urgenza.

L’uomo era reduce da un intervento al femore, tra l’altro andato a buon fine, una volta tornato in stanza e dopo aver persino parlato e giocato a carte con la moglie, sono sopraggiunte delle complicazioni. Di qui la scelta di portarlo al reparto di emergenza.

Come racconta la Repubblica di Napoli, l’uomo è stato messo in una barella e posizionato nel corridoio del reparto.  Dopo oltre un’ora il 68enne viene visitato e, viste le sue deboli condizioni, gli viene applicata una flebo ma alle 7 del mattino muore.

La moglie non ha ancora presentato denuncia ma sono stati gli stessi medici a segnalare il caso all’autorità giudiziaria e chiedere l’autopsia per vederci chiaro. E’ stata dunque aperta un’inchiesta per capire cosa è realmente successo.