È finito davvero nel peggior modo possibile un rischiosissimo gioco popolare tra i ragazzi. Sembra infatti che sia morto a causa di una sfida di coraggio con gli amici un ragazzo nella periferia di Napoli, travolto e ucciso da un treno sulla linea che percorre Napoli-Roma.

Gli accertamenti di quanto realmente avvenuto ieri sera, intorno alle ore 20, a San Pietro a Patierno, nella periferia di Napoli, sono ancora in corso. Gli agenti della polizia ferroviaria ritengono comunque che il giovane di appena 16 anni sia stato vittima di un gioco pericoloso, che consiste nel cercare di camminare in equilibrio lungo i binari dei treni. Delle insensate gare di coraggio che spesso vengono filmate con i telefonini, o immortalate con dei selfie, e poi postate in rete.

Stando alla ricostruzione degli agenti della polizia ferroviaria di Napoli, il 16enne ha superato la rete di protezione insieme a un suo amico e i due si sarebbero messi a camminare a fianco dei binari. Poi è successa la tragedia. L’Intercity in arrivo da Roma ha travolto il ragazzo e per lui purtroppo non c’è più stato niente da fare, per quanto il macchinista in servizio in quel momento abbia subito frenato e fermato il treno in corsa. L’Intercity era diretto alla stazione di Napoli Centrale e avrebbe poi dovuto proseguire per Salerno. Il traffico dei treni si è fermato per due ore circa.

Gli agenti di Napoli ora dovranno sentire l’amico della vittima, che si trova ancora in stato di shock, sperando che possa fornire ulteriori motivazioni per comprendere questa assurda tragedia. Ascoltati come testimoni anche alcune persone che si trovavano nella zona quando è avvenuto l’incidente mortale.

Mentre si attende che vengano accertati fatti, con le indagini che sono state affidate alla Polfer di Napoli, sembra però molto probabile che il ragazzo di Casoria, non ancora 17enne, sia stato vittima di un gioco davvero pericoloso.