Brutto risveglio per Napoli e per San Gennaro. Domenica notte, infatti, qualcuno ha violato la cassaforte che conteneva le offerte per il miracolo. In totale sarebbero circa 10mila euro, come ricostruisce Repubblica.it. Si tratta, dunque, di un duro colpo ai fedeli di San Gennaro e ai cittadini napoletani, visto l’attaccamento della città al santo e alla sua tradizione secolare.

San Gennaro, sottratti 10mila euro

I malviventi sarebbero quattro per un bottino di circa 10mila euro, ovvero tutto il denaro raccolto nei giorni di festa di San Gennaro. L’inchiesta è condotta dai carabinieri coordinati dal comandante Ubaldo Del Monaco e in collaborazione con gli uffici della Curia, capitanati dal cardinale Crescenzio Sepe. I banditi, stando alle prime informazioni, sarebbero entrati dall’ingresso di Largo Donnaregina, nei pressi degli uffici del parroco del Duomo, don Enzo Napoli che ha dato l’allarme proprio ieri mattina, come scrive Repubblica.it.

San Gennaro, i banditi hanno le ore contate

A risolvere il “giallo” saranno le immagini di videosorveglianza di una telecamera installata vicino alla chiesa: filmati già acquisiti dai militari. I banditi, dunque, avrebbero le ore contate, nonostante fossero a volto coperto nel momento del furto. Oltre alla cassaforte svuotata, i ladri hanno messo a soqquadro alcune stanze e rubato altro denaro nell’ufficio del custode. Sottratto persino qualche antico libro.