Sono oltre 450 i migranti che sono stati salvati in diverse operazioni di soccorso lungo le coste libiche e che sono sbarcati oggi nel porto di Napoli: tra loro anche venti donne e bambini. A bordo della nave Bruno Gregoretti è stato trasportato un cadavere di una donna incinta di circa 24-25 anni che è deceduta durante la lunga traversata nel Mediterraneo. Un viaggio della “speranza” alla ricerca di un futuro dignitoso, lontano da guerra, miseria e povertà. Una speranza che, nel caso della donna trovata morta, si è trasformata in tragedia.

Nuova ondata di migranti in Campania e Sicilia

160 sono i migranti che rimarranno in Campania e che nelle prossime ore verranno condotti in strutture di accoglienza individuate nelle province di Napoli, Salerno e Caserta. In totale, sono quasi 3.300 i migranti che, invece, sono arrivati in Sicilia: nello specifico, al porto di Palermo la nave “Siem Pilot” ha trasportato 1.034 migranti soccorsi in diverse operazioni della Guardia Costiera oltre a quattro cadaveri recuperati in mare. Ad Augusta, invece, è arrivata una nave con a bordo 800 migranti mentre a Catania è salpata la nave “Enterprise” con 625 migranti e tre cadaveri.

Lunedì è previsto l’arrivo a Messina di una nave con a bordo 840 migranti.