Blitz dei militari della Guardia di Finanza di Napoli in una vasta area di via Meda, a Sant’Antimo. Gli agenti hanno così scoperto una fabbrica che produceva detersivi falsi, estremamente tossici, realizzati attraverso delle sostanze nocive provenienti dalla Cina. Tanti i prodotti ritrovati all’interno dello stabilimento tra cui articoli che spaziano dai prodotti per l’igiene intima a quelli per la pulizia della casa e dell’igiene domestica, allo smalto per unghie per arrivare a scarpe, orologi e abbigliamento. Sono circa 500.000 i prodotti contraffatti, per un valore complessivo stimato di circa mezzo milione di euro, che erano in attesa di essere distribuiti per tutta Italia.

Ma com’è possibile distinguere i prodotti originali da quelli contraffatti? Per evitare di acquistare articoli tossici e falsificati gli esperti della guardia di finanza raccomandano a tutti i cittadini italiani di seguire poche e semplici regole. Ecco come riconoscere tutti i prodotti falsi e tossici in 5 semplici mosse.

  1. Prezzo: controllate sempre che il prezzo del prodotto che state acquistando non sia inferiore del 50% rispetto a quello che solitamente trovate nel vostro supermercato di fiducia, a meno che, ovviamente, non siano in corso delle promozioni ufficialmente comunicate dal punto vendita stesso.
  2. Etichette: leggete sempre le etichette dei prodotti che acquistate. Se gli articoli riportano la dicitura “Prodotto destinato all’Italia” ma il resto dei dettagli riguardanti composizione e scadenza sono scritti in spagnolo, russo, polacco, probabilmente il prodotto darà falso.
  3. Quantità del prodotto: com’è facile immaginare l’imbottigliamento automatico è costoso e per risparmiare sul loro lavoro certosino i falsari lo fanno a mano senza però, per ovvi motivi, rispettare le stesse quantità per tutte le confezioni.
  4. Tappo di sicurezza: secondo quanto previsto dalla legge, per i prodotti di igiene personale e per la famiglia è obbligatorio che il contenitore sia fornito di tappo “spingi e apri” per salvaguardare i bambini, dettaglio che visto l’elevato costo viene spesso tralasciato da chi produce articoli contraffatti.
  5. Attenzione alle spugnette abrasive: stiamo parlando delle classiche spugnette gialle e verdi. Per riconoscere quelle originali bisogna controllare che abbia un logo di colore nero impresso sulla parte gialla. La spugnetta, infatti, è coperta dal copyright della 3M. Su quelle false viene impresso in maniera non indelebile e scolorisce, rivelando le spugnette false che, fate molta attenzione, sono altamente tossiche.