Una sparatoria avvenuta all’interno del Centro Agro Alimentare di Volla (Napoli) ha provocato la morte di un ragazzo di 23 anni, Giovanni Galluccio, e il ferimento di un altro di 34 anni, Giuseppe Serracino, che è stato subito trasportato d’urgenza all’ospedale Loreto Mare. La lite che ha portato alla sparatoria sarebbe scoppiata per motivi economici: all’interno dello stand California del Caan, Giovanni Galluccio è morto dopo essere stato colpito per due volte al torace e anche l’altra vittima è stata ferita da due colpi al petto.

Dai primi rilievi condotti dalle forze dell’ordine sembra che ad aver sparato sia stata una terza persona che successivamente avrebbe fatto perdere le proprie tracce. Anche la tesi secondo cui la sparatoria sia avvenuta per motivi economici è stata messa fortemente in dubbio mentre prende sempre più corpo l’ipotesi che possa essersi trattato di un agguato di camorra ma non si esclude neppure che possa essersi trattato di una “vendetta” per un episodio avvenuto nella giornata di ieri, quando nello stand è stato sorpreso un uomo a orinare e che è stato per questo ripreso dai proprietari (forse è stato l’uomo a vendicarsi).

Gli operatori presenti all’interno del Centro Agro Alimentare si chiedono ora se la lite possa essere stata il motivo scatenante della sparatoria. Gli stessi operatori sono anche preoccupati dal fatto che all’interno del Caan mancherebbero del tutto i controlli e che sarebbe piuttosto facile accedervi.