Nella notte, a Napoli, si è consumato l’ennesimo agguato: stavolta ai danni di un 52enne che è stato raggiunto da diversi colpi d’arma da fuoco a Caivano mentre si trovava a bordo della sua auto. La vittima – un titolare di un’azienda nel Napoletano – era già noto alla forze dell’ordine per reati contro il patrimonio.

Napoli, vittima era titolare di un’azienda

Immediato l’intervento dei carabinieri che adesso stanno indagando sull’accaduto per risalire agli autori del tragico gesto.

Napoli, altro agguato qualche giorno fa

Proprio qualche giorno fa, in un quartiere ovest di Napoli, è stato ucciso un ragazzo, di 20 anni, ex calciatore della Primavera del Napoli, che in pieno giorno, alle 12.15, è stato raggiunto da diversi colpi di arma da fuoco, nonostante la strada fosse affollata. La vittima era a piedi e si trovava nei pressi della chiesa di Montevergine a Soccavo, nel Napoletano, quando è stato avvincano a bordo di una moto da alcuni sicari.

La vittima, anche in questo caso, sarebbe stata nota alle forze dell’ordine per reati di droga. Secondo gli inquirenti, il ragazzo – nonostante la giovane età – sarebbe stato vicino ad un clan della zona occupandosi di traffico di cocaina. Un omicidio che, di fatto, sarebbe maturato nell’ambito di una guerra tra cosche, tra i Vigilia e i Sorianiello.