Giorgio Napolitano è un boia che mette la tagliola alle opposizioni. Quindi, l’impeachment partirà a breve. La posizione del Movimento Cinque Stelle è di quelle decise, forti, chiare. Forse con toni esagerati, ma tant’è. Il deputato grillino Giorgio Sorial ha parlato del “boia Napolitano che avalla queste posizioni per cucirci la bocca”. Il riferimento è al decreto legge Imu Bankitalia e alla possibile tagliola sui tempi di approvazione. In conferenza stampa, dunque, i grillini denunciano l’illegittimità e l’incostituzionalità di altri decreti, che non avrebbero coperture e approvazione dalle Camere.

Giorgio Sorial ha poi aggiunto: “La messa in stato di accusa del Presidente sarà una cosa che procederà parallelamente alle iniziative di denuncia di violazione della legge e dei regolamenti sull’approvazione dei decreti”. Le reazioni al deputato del M5S non si sono fatte attendere: tutti ad accusarlo d’aver usato toni troppo duri, anche sbagliati. E nel frattempo dal blog di Beppe Grillo è stato lanciato il secondo sondaggio tra gli iscritti al M5S sui modelli di legge elettorale.

LEGGI ANCHE

Discorso Napolitano: “La politica deve cambiare”

Discorso fine anno Grillo 2013: anche la Lega valuta l’impeachment di Napolitano

Obama in Italia: incontrerà Napolitano, Letta e Papa Francesco