Si tinge di giallo la vicenda della decadenza da senatore di Silvio Berlsconi: “Tutti e 5 i suoi figli, in modo compatto, hanno chiesto la grazia” ha affermato venerdì 8 novembre Marcello Dell’Utri durante la trasmissione Virus su Rai2. L’ex senatore del PdL ha aggiunto: “Mi sembra ovvio, solo che è brutto il discorso: i figli la chiedono e non gliela danno. La grazia non la vogliono dare, vogliono che Berlusconi si arrenda…si deve arrendere. Ha una forza che invidio”.

La smentita del Quirinale è immediata: “Nessuna domanda è mai arrivata al Capo dello Stato”. Fonti del Quirinale riferiscono che “non ci ha sorpreso in materia la dichiarazione diffusa dall’avvocato Niccolò Ghedini perchè già da tempo al Presidente della Repubblica era stata esclusa da persone vicine all’onorevole Berlusconi ogni ipotesi di domanda di grazia”.

Ghedini, legale dell’ex premier, ha subito smentito le affermazioni di Dell’Utri: “La notizia che i figli del presidente Silvio Berlusconi avrebbero presentato domanda di grazia destituita totalmente di ogni fondamento”.