Oggi la Terra e’ un po’ meno sola, ha annunciato il ricercatore della NASA Jon Jenkins per comunicare la scoperta di un nuovo pianeta. Si chiama Kepler 452b ed è del tutto simile al nostro, la scoperta è stata fatta dal telescopio Keplero ed è una delle cose che le persone hanno sognato per migliaia di anni.

Il pianeta gemello della Terra si trova a 1400 anni luce di distanza dal nostro in una zona che potrebbe essere abitabile in quanto le temperature sono simili a quelle della terra e non si esclude la presenza di acqua.

Anche  Kepler 452b orbita ad una stella simile al Sole solo che più anziana della nostra, come più anziano è il pianeta scoperto infatti “ha trascorso cosi’ tanto tempo orbitando nella stessa zona, 6 miliardi di anni, piu’ a lungo della Terra”.

Gli scienziati ritengono che “ha avuto tutto il tempo di ospitare vita e “cio’ offre tutte gli ingredienti e le condizioni per l’esistenza di vita”. 

La Terra gemella e’ il 60 per cento piu’ grande della nostra e si trova nella costellazione del Cigno, un anno dura 385 giorni e l’alternanza di giorno e notte è praticamente identica a q quella sulla terra.

Non si può escludere al momento anche la presenza di un’attività  vulcanica nella superficie del pianeta che renderebbe Kepler 452b ancora più simile alla Terra.

Una delle scoperte più sensazionali mai comunicate ufficialmente dalla Nasa ha portato ad accendere i riflettori sulla possibilità di una nuova vita sulla spazio e chi sa che questa Terra 2.0 non ci possa insegnare molto riguardo a cosa fare o non fare per salvaguardare il nostro giovane pianeta.