UPDATE 12.00: Si aggrava il bilancio del naufragio del traghetto coreano che tra i passeggeri contava anche 325 studenti in gita scolastica. Secondo la stampa nazionale, i dispersi risulterebbero quasi 300 e non meno di un centinaio, come annunciato inizialmente dalle forze dell’ordine. Sono 164 le persone tratte in salvo, 55 i feriti più o meno gravi, mentre per il momento sono soltanto 3 le morti accertate.

Due morti accertati e attualmente un centinaio di dispersi. E’ il bilancio molto provvisorio di un tragico incidente accaduto nelle acque della Corea del sud. Un traghetto partito dal porto di Incheon e diretto all’isola di Jeju (nota località turistica della zona) si è rovesciato nella mattinata del 16 aprile; l’allarme è stato lanciato alle ore 9 locali (le 2 in Italia). L’imbarcazione trasportava 476 persone, 325 delle quali studenti in gita scolastica (foto by InfoPhoto).

Non sono note le cause del naufragio. In quel tratto, a circa 20 Km dall’isola di Byungpoong, al momento dell’incidente c’era una fitta nebbia. Secondo alcune testimonianze, a bordo si è sentito uno schianto; subito dopo i motori si sono spenti e la nave ha cominciato ad oscillare.

photo credit: Jack Snell – USA via photopin cc