L’evacuazione dei 74 passeggeri della nave da ricerca russa Akademik Shokalskiy, bloccata da oltre una settimana tra i ghiacci dell’Antartide (CLICCA QUI PER IL RECORD DI GELO ASSOLUTO), è potuta iniziare la mattina del 2 gennaio 2014 (ora italiana, ndr) grazie all’arrivo sul posto di un elicottero cinese. A dare la notizia è stato il il capo della spedizione Chris Turney tramite Twitter: “L’elicottero cinese è arrivato alla Shokalskiy. Partiamo, al 100%”. 

La nave, che stava ripercorrendo il viaggio dell’esploratore australiano Douglas Mawson, ha lasciato la Nuova Zelanda (CLICCA QUI PER APPFRONDIMENTI SU AUCKLAND) il 28 novembre ma una bufera di neve l’ha intrappolata nel ghiaccio la vigilia di Natale bloccandola a circa 2.700 chilometri a sud di Hobart, nella Tasmania. Non c’è pericolo di naufragio e a bordo sono presenti viveri e generi di conforto per settimane ma non riesce a muoversi. Ora l’elicottero di soccorso, che proviene dal rompighiaccio cinese ‘Xue Long’, a circa una decina di miglia nautiche di distanza, dovrebbe portare in salvo i passeggeri: per coprire la tratta occorrerebbero circa 45 anni minuti, meteo permettendo, e sono stimati circa cinque voli e cinque ore per la completa evacuazione della nave.

L’operazione di salvataggio per gli scienziati, i turisti e l’equipaggio a bordo (22 membri) è stata funestata da diversi ritardi: tre navi rompighiaccio erano state spedite per cercare di liberare la Shokalskiy ma i tentativi sono tutti falliti. L’operazione è gestita dal centro di coordinamento dell’Autorità per la sicurezza marittima australiana: l’elicottero preparato per il trasporto dei passeggeri su una rompighiaccio cinese, la Snow Dragon, è finalmente decollato dopo un miglioramento delle condizioni metereologiche e dopo che il ghiaccio marino aveva nuovamente bloccato il percorso della chiatta, spola tra la Snow Dragon e la nave australiana, Australis Aurora, che avrebbe accolto i passeggeri.

LINK UTILI

Attentati a Volgograd: decine di vittime in poche ore

Svolta storica in Cina, le famiglie potranno avere 2 bambini