Questa mattina un maxiblitz della Dda di Milano ha portato all’arresto di 40 affiliati della ‘ndrangheta in Lombardia. Gli arresti sono avvenuti a Bergamo, Como, Lecco, Milano e  Monza-Brianza. Alcuni degli indagati sono stati raggiunti dai carabinieri del Ros in provincia di Caltanissetta e di Verona. Gli ordini di custodia cautelare sono stati emessi dal gip Simone Luerti nell’ambito dell’operazione Insubria, un’indagine nata dall’inchiesta Infinito volta a individuare e sradicare la presenza delle cosche calabresi nel Nord Italia.  A coordinare le indagini i pm Ilda Boccassini, Paolo Storari e Francesca Celle. I capi di accusa nei confronti degli indagati, operativi nel comasco e nel lecchese, sono associazione di tipo mafioso, estorsione, detenzione e porto abusivo di armi.

La Direzione distrettuale antimafia della Procura di Milano è riuscita a filmare i riti di affiliazione della ‘ndrangheta lombarda ribattezzata La Lombardia. Grazie alle intercettazioni ambientali e ai filmati, materiale raccolto in due anni di appostamenti, gli inquirenti hanno potuto assistere al rito per il conferimento della “Santa”, la più alta carica di affiliazione ‘ndranghetista.

Nel corso delle “mangiate”, gli affiliati comunicano attraverso un linguaggio in codice e si chiamano con nomi di personaggi storici, da Garibaldi a Mazzini. Il giuramento dei nuovi affiliati avviene davanti a una pistola carica e a una pastiglia di cianuro per sottolineare i rischi che corre il nuovo entrato in caso di tradimento e pentimento. Finora la cerimonia per l’attribuzione del grado di Santa non era mai stata ripresa dalle telecamere. La DDA la conosceva solo attraverso il racconto di alcuni pentiti di mafia.

L’operazione Insubria ha sgominato in particolare le ‘ndrine operative nei comuni di Calolziocorte, Cermenate e Fino Mornasco, in Brianza. Tutti gli affiliati erano in stretto contatto con le cosche calabresi. La Procura della Repubblica di Milano oggi renderà noti ulteriori dettagli dell’operazione nel corso di una conferenza stampa fissata per le 11.

Photo Credit: Wikimedia