A volte anche una minima disattenzione può mettere seriamente a rischio la vita dei neonati che, nei primi mesi, hanno un sistema immunitario ancora troppo debole per poter fronteggiare determinate forme di infezioni. Ne sa qualcosa un papà di Menphis che ha voluto condividere su Imgur la storia della sua piccola per sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo un comportamento troppo spesso sottovalutato.

Tre settimane fa la bimba era stata ricoverata per meningite ma, dopo aver perso i sensi, è scattato il trasporto in un ospedale più grande, per poi essere rianimata e attaccata ad un respiratore. Le patologie diagnosticate sono state diverse: la RSV,  cioè il virus respiratorio sinciziale umano, la polmonite e un’infiammazione ai bronchi. Una situazione davvero drammatica che, per fortuna, è finita per il meglio così come lo stesso papà ha voluto raccontare:

“L’abbiamo quasi persa lo scorso lunedì. [...] È stata una settimana dura per la mia piccola. Ma ora posso dire per fortuna che sta molto meglio. Ha affrontato così tanti problemi nell’ultima settimana e mi ha reso se possibile ancora più fiero di lei”.

L’uomo ha, così, colto l’occasione per sottolineare quanto possa essere pericolosa la RSV per i bambini e come è facile facilitarne la diffusione:

“La RSV non è uno scherzo. Non ne sapevo molto fino all’ultima settimana, quando questo virus si è quasi portato via mia figlia. Per favore lavatevi le mani prima di maneggiare questi piccoletti. E copriteli bene quando uscite”.

Anche la pediatra Ari Brown è intervenuta a riguardo, sottolineando che la malattia si diffonde molto facilmente attraverso starnuti e tosse e che il virus sopravvive sulle superfici dure per ore:

“È un virus molto tosto, il peggior raffreddore che potrete mai avere. [...] L’igiene è molto importante, specie in questa parte dell’anno. Si può morire se non ci si lava le mani? Tecnicamente sì, ma succede in rarissimi casi”.