Mio figlio è autistico, non lebbroso. Non avete idea di quanto quello che fate possa spezzarci il cuore”, questo è il post che un papà ha deciso di scrivere sui social network per gridare al mondo tutta la sua amarezza, il suo sdegno ma anche la sua tristezza nel vedere discriminato il figlio autistico. Nessuno lo invita alle feste, viene emarginato, rendendo ancora più difficile la sua integrazione. Il piccolo si chiama Reilly ed ha 6 anni: i suoi genitori, Shane e Christine, che abitano in Newcastle, hanno deciso di aprire un blog per raccontare la loro vita, soprattutto quella di un bimbo speciale.

“Nessuno lo invita alle feste. Nessuno. Avete idea di quanto questo posso spezzare il cuore?” scrive su Twitter il papà di Reilly. In tanti hanno risposto a questo sfogo raccontando le proprie esperienze di vita. “Abbiamo lo stesso problema con mio nipote perché nessuno lo invita alle feste” scrive una donna; “abbiamo imparato a dimenticare quelli che dimostrano di non avere cura di loro, abbiamo trovato il nostro modo di divertirci aggiunge un altro utente. E ancora: “Ogni parola che leggo in questo post è vera. All’asilo ci hanno detto che gli altri bimbi non gradivano la presenza di nostro figlio e che quindi dovevamo riportarlo a casa”.