Moda e tecnologia. Il binomio vincente. Alla New York Fashion Week di quest’anno l’high tech non è solo accessorio: a cuffie, smartphone e tablet, si affiancano capi di abbigliamento altamente innovativi.

Asher Levine, giovane stilista di punta nel panorama americano è uno dei designer preferiti da Lady Gaga, ad esempio, dopo aver presentato gli occhiali da sole realizzati con la stampante 3D, crea i guanti per acquirenti distratti: ”Abbiamo pensato di mettere un chip nei capi di abbigliamento che si possono perdere,- spiega Levine – a cominciare dai guanti, basta attivare una app sullo smartphone per riuscire a localizzarli. Ha una precisione di un metro e quando sei vicino all’oggetto si accende una luce verde“.

Ma la contaminazione non si ferma qui: lo stilista crea tessuti liquidi, giacche che si adattano alla temperatura esterna, capi che sembrano arrivare direttamente da un film di fantascienza.