Le vacanze di Natale sono ormai dietro l’angolo e a New York si respira già la tipica atmosfera natalizia grazie agli addobbi e alle creazioni realizzate appositamente per le feste. Tra alberi, luci, vetrine colme di giocattoli per bambini e dolci a volontà, la Grande Mela vanta una delle decorazioni più originali del mondo: un villaggio interamente realizzato in pan di zenzero. Il progetto si chiama Gingerbread Lane e rappresenta un intero quartiere di case e strade completamente commestibili e costruite con caramelle, marzapane, cannella e zenzero. Una sorta di città dei balocchi degna di Hansel e Gretel che resterà in mostra alla New York Hall of Science fino all’11 gennaio 2015.

Un quartiere composto da 700 chili di caramelle, 25 chili di noce moscata, cannella e zenzero: ecco tutti gli ingredienti che hanno reso possibile la creazione della Gingerbread Lane. Il progetto è nato grazie al Jon Lovitch, executive chef, che dopo 1500 ore di duro lavoro è riuscito a dar vita a una delle creazioni culinarie più originali di sempre. La via da record è formata da ben 138 case commestibili, anche se per mangiarle “ci vogliono i denti dei dinosauri di Jurassic Park” ha affermato Lovitch, mente brillante che ha dato vita alla golosa idea.

Oltre alle casette di marzapane la Gingerbread Lane vanta la presenza di alberi, una pista di pattinaggio, un hotel e anche una stazione sotterranea della metropolitana. Un vero e proprio Guinness dei Primati, il cui record è detenuto dallo stesso Lovitch che quest’anno è riuscito a superare se stesso. Ciò che più conta, però, è la possibilità data a turisti e abitanti di New York di poter cibare i propri occhi con una mastodontica creazione zuccherosa che esalta ulteriormente lo spirito del Natale.

Foto: Inhabitat via photopin cc