La città di Milano dichiara guerra ai mozziconi a terra, gettati in modo poco civile da chi fuma e poi non sa come disfarsi in altro modo delle cicche. Probabilmente il fenomeno non è ancora avvertito nel modo giusto ma quella dell’abitudine di gettare i mozziconi a terra è una delle principali fonti di inquinamento del suolo, nonché di sporcizia dell’arredo urbano. Milioni di cicche vengono gettate a terra ogni giorno, andando a creare non soltanto cumuli di rifiuti ma anche inquinamento ambientale.

Il Comune di Milano sta provando a dire basta a tutto ciò e a partire da lunedì 16 novembre darà il via alla campagna Milano è così (promossa da Amsa e Jti) e patrocinata dal Comune stesso grazie alla quale saranno consegnati, all’uscita delle stazioni della metropolitana (Cadorna, Duomo, Lima e Lotto), circa venticinquemila posacenere tascabili. Contemporaneamente, negli esercizi commerciali, saranno distribuiti anche tremila Cenerino, un posacenere prodotto partendo da materiali riciclati.

Si spera che grazie a questa iniziativa i fumatori saranno ancor più sensibilizzati verso il problema dei mozziconi a terra e delle conseguenze che essi possono avere. Milano ha già messo a disposizione dei cittadini oltre venticinquemila cestoni per gettare i mozziconi ma evidentemente c’è ancora molto da fare per educare talune persone a servirsene.

Questo l’annuncio ufficiale fatto attraverso la pagina Facebook del Comune di Milano:

Comincia una campagna per sensibilizzare i cittadini sui danni della dispersione dei mozziconi nell’ambiente, per…

Posted by Comune di Milano | Palazzo Marino on Martedì 10 novembre 2015