La sua storia ha acquisito una rapida rilevanza virale, eppure quello vissuta da un giovane del Kenya non è una questione da ironia sui social network, bensì un vero e proprio dramma. A causa di una rara condizione medica, infatti, l’ultimo protagonista delle condivisioni su Facebook e Twitter soffre di una grave ipertrofia genitale, una patologia che ne impedisce l’accoppiamento. E il ragazzo teme di non poter realizzare il suo sogno: quello di formare una famiglia.

Sorence Owiti Opiyo, un giovane ventenne kenyano di Kisumu County, ha cominciato a soffrire di ipertrofia genitale qualche anno fa, quando il suo pene ha cominciato a gonfiarsi senza sosta. Oggi si ritrova con un membro fino a 10 volte più grande rispetto alla dotazione di un uomo comune e, per questo motivo, non può condurre una vita sessuale normale. Non è però tutto, perché la patologia pare abbia portato a risvolti psicologici seri, considerato come non solo l’ipertrofia risulti particolarmente dolorosa, ma anche per l’imbarazzo che le dimensioni comportano indossando comuni vestiti. Già sottoposto a un’operazione chirurgica di riduzione, il primo intervento pare non sia stato risolutivo, e il ragazzo è ora in attesa di un secondo trattamento. Il protagonista, e la sua famiglia, hanno quindi deciso di rivolgersi alla stampa e al Web per rendere nota la condizione, nella speranza che il passaparola possa risultare utile nel trovare una soluzione definitiva a quello che, a tutti gli effetti, è vissuto come un dramma.