Una donna di Padova ha avuto seri problemi con una cintura di castità tanto da essere stata costretta a chiedere l’intervento dei vigili del fuoco della sua città. Una chiamata evidentemente “disperata”, compiuta perché incapace di sbarazzarsi dell’aggeggio facendo da sé ed evidentemente anche una telefonata che le sarà costata parecchio imbarazzo, visto l’uso che in genere si fa della cintura di castità moderna (oggi soprattutto gioco erotico).

Sta di fatto che quando la donna ha chiamato il centralino dei vigili del fuoco, non ha affatto preannunciato loro il reale motivo per cui li stava contattando. Al telefono con l’operatore, la donna avrebbe soltanto richiesto un intervento per aprire un lucchetto. Quando i vigili del fuoco si sono recati presso l’abitazione della donna hanno però scoperto il vero motivo per cui era stato richiesto il loro aiuto. Una cintura di castità moderna che non voleva più saperne di aprirsi!

I vigili del fuoco avrebbero eseguito il proprio lavoro senza indagare troppo sulle reali motivazioni per cui la donna – una signora di mezza età – indossasse la cintura di castità. Le uniche loro domande sarebbero state volte ad accertare che la donna non avesse subito violenza di alcun genere da parte di qualcun altro. I motivi per cui abbia deciso di indossare la cintura di castità restano quindi del tutto oscuri anche se la signora avrebbe assicurato di averla indossata intenzionalmente, senza la costrizione di nessun altro.