Oggi ha 15 anni ma fin da bambino lui,  giovane ragazzo di Catania, ha sofferto di una malattia renale congenita che nell’ultimo anno lo ha costretto alla dialisi. Grazie però all’amore incondizionato della nonna, per lui oggi comincia una nuova vita. La donna infatti ha deciso di donare uno dei suoi reni al nipote. Il trapianto è stato eseguito a Le Molinette di Torino nei giorni scorsi ed è perfettamente riuscito.

Due le équipe necessarie per il successo degli interventi: in una sala operatoria gli urologi Paolo Gontero e Giovanni Pasquale dell’equipe del professore Bruno Frea hanno eseguito l’intervento di prelievo del rene dalla nonna donatrice in laparoscopia. Nell’altra sala, i chirurghi vascolari Maurizio Merlo, Aldo verri e Monica Hefner assieme all’urologo Omid Sedigh hanno portato a termine il trapianto.

Sono contenta, è andato tutto bene. L’incubo che avevo era che qualcosa andasse storto e che il mio gesto fosse avvenuto invano. -racconta nonna Giuseppina di 56 anni- Ho fatto tutti gli esami un anno e mezzo fa ed è emerso che eravamo compatibili. A quel punto non ho esitato un attimo e ho detto che volevo fare questo regalo a mio nipote. Ora stiamo tutti bene, ringrazio i medici e speriamo che tutto prosegua per il meglio”.