La maggioranza dei cittadini americani è favorevole alle nozze gay. A rivelarlo è un recente sondaggio condotto dal Pew Research Center, un istituto di ricerca indipendente che da 20 anni conduce studi su questo tema. I dati raccolti dagli analisti rivelano che il livello di consenso per i matrimoni omosessuali non è mai stato così alto negli Stati Uniti. Ben il 57% dei cittadini americani si è infatti detto d’accordo al riconoscimento delle unioni omosessuali.

Il 39% degli americani resta invece contrario. Appena 5 anni fa la situazione era completamente ribaltata, con un 48% di americani che si opponeva ai matrimoni gay a fronte di un 42% favorevole. Il sondaggio, condotto dal 12 al 18 maggio su un campione di 2.002 americani adulti, ha rivelato che il 65% dei democratici è a favore delle nozze gay, mentre solo il 34% dei repubblicani appoggia i matrimoni tra persone dello stesso sesso.

Su questo fronte nulla è cambiato rispetto a 10 anni fa. I repubblicani continuano a dimostrarsi i meno aperti alle nozze gay.

Nozze gay: per il 73% degli americani riconoscimento è inevitabile

Cionostante ben il 72% degli americani, repubblicani e non, pensa che il riconoscimento dei matrimoni gay sia ormai inevitabile. Oggi i matrimoni tra persone dello stesso sesso sono infatti legali in ben 36 stati americani e nel distretto della Columbia. A breve la Corte Suprema sarà chiamata a pronunciarsi su una legge federale che riconosca le nozze gay sull’intero territorio americano.

Il Pew Research Center rivela che come altri gruppi demografici anche gli afro-americani sono diventati più favorevoli al matrimonio tra persone dello stesso sesso negli ultimi dieci anni. Oggi a opporsi alle nozze gay è il 51% dei neri. Il 59% dei bianchi e il 56% degli ispanici è invece favorevole.

Le giovani generazioni sono quelle meno ostili ai matrimoni gay e stanno avendo grande influenza anche sulle vecchie generazioni. Il 73% degli americani di età compresa tra i 18 e i 34 anni è favorevole alle nozze gay. Sei americani su 10 sostengono inoltre che l’orientamento sessuale non può essere modificato.