La Protezione Civile ha dichiarato l’allerta meteo a Genova e in tutta Liguria per la giornata di oggi, 15 settembre. Secondo i calcoli ufficiali sul capoluogo ligure, tra la pioggia di questa notte e gli acquazzoni della mattinata, è caduta la stessa quantità di acqua prevista per l’intero mese di settembre. Dagli ultimi dati risulta che l’allarme maltempo scattato a Genova non è quello più preoccupante dell’intera Regione.

L’allerta più alta, dicono gli esperti del Centro Epson Meteo, è per la zona del Tigullio, tra Zoagli e Chiavari. Qui sono caduti 130 litri al metro quadrato di acqua in poche ore. In molte zone della città di Genova si contano 40 millimetri di pioggia, nel savonese sono state colpite soprattutto Finale Ligure e Albenga, dove si è verificato  un guasto alle pompe dell’acquedotto. Nella zona di Imperia invece la perturbazione sembra essere passata senza conseguenze di rilievo.

A Genova è iniziata la conta dei danni

I nubifragi di questa notte hanno comportato diversi disagi alla cittadinanza. A Genova è crollato un muraglione a causa della spinta dell’acqua. Il fiume di fango si è così riversato nel palazzo antistante, allagandolo per circa un metro. I vigili del fuoco sono stati costretti a intervenire per evacuare i quattro appartamenti allagati. Un ponteggio che si trovava vicino al muraglione è invece diventato pericolante e i vigili sono stati costretti a chiudere la strada.

Disagi anche per chi arriva da fuori città: gli allagamenti che hanno interessato l’autostrada A10 Genova-Ventimiglia hanno fatto finire un’auto fuori strada, mentre è stato chiuso il tratto dell’Aurelia ad Arenzano che già nel marzo scorso era stato interessato da una frana. Chiuse anche alcune fermate della metropolitana.

In seguito all’allerta arancione diramata dalla Protezione Civile, molte scuole nel genovese e nell’imperiese sono rimaste chiuse. L’allerta nella provincia di Imperia è stata proclamata fino alle ore 15:00, a Genova e nel resto della Liguria fino alle 17:00. E ora il timore maggiore è che il torrente Bisagno possa esondare.