La notte scorsa si è abbattuto un violento nubifragio in Calabria, che ha colpito soprattutto la zona di Rossano, in provincia di Cosenza. Le piogge abbondanti hanno provocato allagamenti che hanno causato poi enormi disagi anche all’interno delle abitazioni. In strada si sono riversati invece fango e detriti e numerosi autoveicoli sono stati trascinati via dalla furia dell’acqua, per poi andare ad accumularsi tutti nella zona del lungomare di Sant’Angelo.

A causa del nubifragio in Calabria si sono registrati anche altri disagi: una strada all’interno del centro storico è crollata mentre le persone presenti in un campeggio sono state fatte evacuare per ragioni di sicurezza. Nonostante gli ingenti danni provocati dal maltempo, fortunatamente almeno per il momento non si sono registrati danni alle persone.

I vigili del fuoco e la Protezione Civile sono stati impegnati nei soccorsi: i cittadini hanno provato a chiedere aiuto telefonando a tutti i numeri di emergenza più comuni (polizia, carabinieri…) e in alcune zone della città di Rossano alcuni sono rimasti addirittura chiusi all’interno delle proprie abitazioni, impossibilitati ad uscire a causa dell’acqua troppo alta.

Il nubifragio in Calabria ha causato ingenti danni anche nella provincia di Catanzaro: anche qui, infatti, si sono registrati allagamenti e molte persone hanno dovuto richiedere l’intervento dei soccorsi per riuscire ad uscire dalle autovetture, rimaste bloccate lungo le strade allagate. Nella città di Catanzaro vi sono stati danni anche all’acquedotto.

In Basilicata il maltempo ha invece provocato la chiusura della linea ferroviaria Potenza-Foggia.