Cruise Lines International Association e la European Cruise Council hanno deciso, unitamente, di rendere ancor più severi i requisiti normativi internazionali attualmente vigenti riguardanti la gestione delle scialuppe di salvataggio.

Questo inasprimento delle regole arriva in seguito alla tragedia che ha visto coinvolta la nave da crociera Costa Concordia che, come tutti sappiamo, ha urtato contro uno scoglio inabissandosi in parte e provocando la morte di 32 persone.

In occasione del Cruise Industry Operation Safety Review le associazioni hanno così stabilito che le attività di addestramento dei vari membri dell’equipaggio, così come la gestione delle scialuppe di salvataggio debbano essere testate ogni sei mesi, almeno.

L’esame a cui dovranno essere sottoposti periodicamente i vari membri dell’equipaggio consisterà nel lanciare e riempire una scialuppa entro un tempo e secondo dinamiche indicate.

Ovviamente oltre ai testi, sono previsti dei veri e proprio corsi di formazione, come già ne esistevano, che dovranno illustrare ai vari lavoratori, come manovrare in acqua le imbarcazioni di salvataggio.

Training e test saranno obbligatori per tutti i membri dell’equipaggio che, tra le loro mansioni, hanno anche quelle relative il salvataggio in caso di necessità.