La sicurezza in mare è un tema che sempre più interessa la Comunità Europea che proprio martedì, per voce del Parlamento Ue, ha approvato a Strasburgo le nuove norme per la sicurezza nei trasporti via mare.

Sono state così definite quelle regole comunitarie che andranno a standardizzare diversi settori, dalla formazione, alla certificazioni sino proprio alla sicurezza secondo quanto già previsto dell’Organizzazione Marittima Internaizonale.

Sarà dunque più difficile circolare con certificazioni falsificate e aumenterà anche il numero di requisiti medici necessari, così come la formazione sarà più attenta e sempre aggiornata.

Tra le novità previste, compare quella relativa alle ore di riposo necessarie, in questo caso le norme saranno più severe.

Il Parlamento Ue sembrerebbe dunque deciso a rendere la vita in mare realmente più sicura, soprattutto dopo quanto accaduto negli ultimi mesi nel settore crocieristico, ricordiamo infatti tutti il caso della Costa Concordia che, proprio in questi giorni, è in fase di dibattimento in tribunale.