Piccoli uomini crescono. Vi ricordate lo strano effetto che ci facevano i nostri compagni di classe quando cambiavano voce in fase di sviluppo? Questo è quanto sta accadendo al giovane Justin Bieber, di 17 anni, che sta cercando la giusta via per produrre un album di transizione che aiuti i suoi fan ad abituarsi al cambiamento vocale.

Lo stesso Kuk Harrel, suo produttore, sottolinea i cambiamenti del cantante non solo a livello vocale, ma anche professionale. Sembrerebbe infatti che per il 2012 Justin Bieber voglia partecipare attivamente alla composizione dei brani che dovrebbero confermare il suo successo.

L’album prodotto per questo Natale 2011 è un primo esempio di come le corde vocali stiano reagendo alla crescita del ragazzo. Niente di preoccupante comunque, Justin ha doti vocali notevoli, quindi l’unico problema, se possiamo considerarlo tale, sarà la reazione delle sue fans che si troveranno ad ascoltare una voce diversa rispetto all’ultimo album. Ma questa è natura e non si può far nulla!

Di certo i cambiamenti non finiranno con questo album, la voce è destinata a scendere ancora di tono, come è normale che sia. Sta alla produzione dar vita ad un album in grado di cogliere la fase che Justin Bieber sta attraversando.