Lo scorso 7 ottobre è stato inaugurato un nuovo dormitorio per i senzatetto proprio a due passi dal Vaticano, in via dei Penitenzieri a Roma. Si tratta di un locale che pochi mesi fa era utilizzato da un’agenzia di viaggi e che è stato offerto al Papa dalla Casa generalizia della Compagnia di Gesù, dopo l’appello del Pontefice stesso alle comunità ecclesiastiche di donare i propri fabbricati alle persone più bisognose.

A Roma già esistono due strutture del genere, in via Rattazzi presso la stazione Termini e a San Gregorio al Celio. L’edifico appena aperto, gestito dalle suore di Madre Teresa, può ospitare 34 uomini che, però, avranno l’obbligo di sottoporsi ad un colloquio preventivo presso la Casa Dono di Maria in Vaticano per una regolare accettazione e registrazione. Il pernottamento prevede una durata massima di trenta giorni ed è scandito da orari ben precisi che regolano l’ingresso in dormitorio, previsto tra le 18 e le 19, lo spegnimento delle luci e la sveglia alle 6:15 del mattino affinchè la Casa possa essere chiusa per le 8 per la pulizia e il riordino generale. I senzatetto ospitati nel dormitorio potranno usufruire della cena offerta nella mensa del Dono di Maria, della colazione offerta al dormitorio e del servizio docce sotto il colonnato della piazza di San Pietro, garantendo in cambio una costante pulizia personale e la sistemazione del proprio letto e del proprio armadietto. Un’iniziativa encomiabile, quindi, che rispecchia in pieno il proposito di Papa Bergoglio di far scendere in campo la Chiesa affinchè possa aiutare concretamente le persone in difficoltà.