Un’altra giornata interlocutoria, almeno formalmente, nella sofferta strada per arrivare ad un nuovo governo. Pier Luigi Bersani ha ricevuto questa mattina i rappresentanti delle maggiori organizzazioni sindacali, oltre a Rete imprese Italia. Per il pomeriggio sono programmati incontri con alcune associazioni giovanili. Poi domani toccherà ai partiti.

Il fugace commento di Bersani dopo gli incontri di questa mattina, “Servirebbe un governo che fa miracoli“, non rende ottimisti.

L’appuntamento importante per quest’oggi non è rappresentato dalle consultazioni, ma dalla riunione di direzione del Partito democratico, prevista per questa sera, a cui non parteciperà Matteo Renzi, il quale ha precisato a Radio Toscana di avere programmato precedenti impegni da sindaco. Potrebbe uscirne una decisione, o niente del tutto. Il fumo è la sostanza più concreta di questi giorni.

Intanto gli altri partiti non stanno a guardare. All’ora di pranzo è apparso un tweet sul profilo ufficiale del Pdl riporta una dichiarazione di Silvio Berlusconi pronunciata durante la riunione odierna con i propri parlamentari: “Pronti a governo Bersani, con Alfano vice e presidente Repubblica moderato. No occupazione sinistra istituzioni“. Mai acque sono apparse tanto agitate (foto by InfoPhoto).