Non si riesce a formare un Governo? La ricetta di Beppe Grillo (foto by InfoPhoto) è molto semplice: facciamone a meno. Nel suo blog oggi ha presentato la sua strategia per risolvere lo stallo politico. Scrive: “Se l’Italia è senza governo (in realtà è in carica il governo Monti) ha però un Parlamento che può già operare per cambiare il Paese. Non è necessario un governo per una nuova legge elettorale o per avviare misure urgenti per le pmi o per i tagli delle Province. Il Parlamento le può discutere e approvare se solo volesse sin da domani. Si fa passare l’idea che senza Governo il Paese è immobile, congelato, in balia dello spread, delle agenzie, ma si tace sul fatto che le leggi per le riforme possono essere discusse e approvate senza la necessità di un governo in carica”.

E poi sfida il Pd a votare l’ineleggibilità di Berlusconi e ad approvare una legge sul conflitto d’interessi, lanciando addirittura un hashtag per Twitter: #SiPuòFare!.