“Ho deciso di affidare all’onorevole Pier Luigi Bersani un incarico ad interim, per verificare l’esistenza di un sostegno parlamentare certo. Egli mi riferirà sull’esito della verifica compiuta appena possibile”. Questo è il cuore della dichiarazione con cui il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha affidato al segretario del Pd l’incarico esplorativo di formare il Governo.

Bersani ha dichiarato subito dopo: “Accetto questo incarico con la massima determinazione e senso di responsabilità, per raggiungere il cambiamento ed un percorso di riforma. Affronterò le forze politiche in Parlamento con le idee chiare e delle intenzioni decise sul cambiamento del sistema politico”.

Napolitano ha specificato che una soluzione di governo di larghe intese non è stata possibile: “Le difficoltà sono apparse rilevanti a causa di antiche contrapposizioni“. Ma ha aggiunto: “Invito a tenere conto della necessità di larghe intese. Occorrerà un forte spirito di coesione nazionale. A tutti deve essere chiara la portata delle sfide. Dal Paese è giunta l’istanza di un radicale cambiamento. Tale cambiamento è da perseguire attraverso le riforme”.

Il capo dello Stato ha aperto la sua comunicazione rimarcando che “Si apre oggi una fase decisiva per dare all’Italia un nuovo governo sulla base dei risultati elettorali. L’incarico che sto per dare è il primo passo di un cammino per il raggiungimento dell’obiettivo di una normale e piena attività legislativa”.

Qui sotto due video con i passi più significativi della dichiarazione di Napolitano

Qui sotto il filmato con la dichiarazione di Bersani

LE CONSULTAZIONI DI NAPOLITANO PER IL NUOVO GOVERNO

Napolitano consultazioni 2013: Bersani, riforme con responsabilità di tutti

Napolitano consultazioni 2013: Berlusconi, “La responsabilità incombe su noi e il Pd”

Consultazioni, M5S: A noi il governo o la presidenza del Copasir