Ci siamo. Siamo qui. Ancora con un adesivo immaginario che dice “Beta”, ma ci siamo. Leonardo.it ha cambiato volto. Ha gli occhi puntati al futuro.

Non vi rubo troppo tempo, ma desidero spiegarvi dove stiamo andando. C’è ancora tanto da fare. E speriamo che ci regaliate un briciolo della vostra pazienza. Stiamo lavorando per voi. Stiamo formando un gruppo di web editor completamente nuovo. Innovativo. In un Paese che somiglia a un gerontocomio ambulante vogliamo portare una ventata di aria nuova. E lo facciamo sul web, dove tutto è possibile. Qui esiste solo una splendida parola: meritocrazia. In Italia è chiusa in un cassetto da decenni. Piena di polvere, incatenata. Noi vogliamo dargli lustro. Rispolverarla. Per dimostrare che anche questo Paese può fare qualcosa di buono. Non abbiamo la presunzione di crederci gli unici, ma vogliamo far parte di quella ciurma indemoniata che ancora crede di poter cambiare le cose.

Leonardo.it non è di chi scrive. E’ di chi legge. Siamo qui per confrontarci e discutere con i lettori, con gli internauti. I nostri post sono e saranno sempre una piazza virtuale dove incontrarci per un confronto quotidiano. Chiedete. Fate domande. Risponderemo e discuteremo sempre con immenso piacere.

Parleremo di cosa accade nel mondo con un taglio fortemente internet con particolare attenzione ai social. E daremo risalto a tutte le grandi realtà che ci orbitano attorno. Ci sono siti straordinari nella nostra famiglia. Sarà un piacere segnalarli e darne meritata visibilità.

La squadra di Leonardo.it è unita. Sono persone che credono in quello che fanno. Ma non vogliamo etichette. Non vogliamo essere giornalisti, blogger, professionisti di settore, influencer. L’ambizione (piena di umiltà) è quella di diventare una nuova generazione di operatori dell’informazione che possa indicare una nuova strada. Tutti pagati, lasciatemelo sottolineare (senza un briciolo di velata polemica, lo assicuro). Non vogliamo competere con nessuno. Non ci sono gare in corso. Non ci sono classifiche da scalare. Il nostro unico desiderio è quello di produrre qualità. Perché ne abbiamo tutti bisogno. Perché non c’è più tempo. Il futuro è oggi. Domani è troppo tardi.

Silvio De Rossi su @Twitter@Facebook

photo credit: rAmmoRRison via photopin cc

Date un’occhiata ai canali: Cronaca, Economia, Hi-Tech, Fashion, Donne, Cinema, Spettacoli, Sport, Motori, Salute, Viaggi, Cucina.

(Potete dire la vostra qui sotto nei commenti, sulla nostra pagina Fb Leonardo o scriverci su Twitter @NewsLeonardo con l’hashtag #facciamolastoria)