La causa fra Ferrero, azienda produttrice della crema da spalmare Nutella contenente olio di palma, e Delhaize è stata vinta dalla società italiana.

La Corte d’appello di Bruxelles  ha infatti cambiato idea rispetto alla sentenza di primo grado ordinando a Delhaize Group, società belga di Anderlecht, di interrompere immediatamente la campagna che promuove la sua cioccolata spalmabile senza olio di palma con tanto di multa che può arrivare fino ad un milione di euro.

Lo scontro fra le due aziende alimentari è nata quanto Delhaize ha cominciato ad avviare la sua campagna di promozione della crema senza olio di palma in quanto, secondo il punto di vista della Ferrero, si trattava di una pubblicità menzognera, ingannevole, e denigratoria verso Nutella che, appunto, contiene invece olio di palma. La Corte d’appello ha quindi chiesto al gruppo belga di chiudere subito le sue pubblicità relative alla crema di cioccolato olio di palma free altrimenti dovrà pagare una multa pari a 25 mila euro per ogni violazione, per la divulgazione sia su carta che su web.

Una decisione che va dalla parte opposta rispetto a quanto stabilito dai giudici di primo grado nel 2015 quando la Corte d’appello dava ragione a Delhaize. Nella sua sentenza la Corte ha scritto che il gruppo belga aveva basato la sua campagna su dichiarazioni comparative prive di fondamento e non verificabili andando ad alterare il comportamento del consumatore.