Un incontro intenso, durato quasi un’ora, quello tra Barack Obama e Papa Francesco che questa mattina si sono incontrati in Vaticano dove il Presidente torna dopo 5 anni dall’udienza con Ratzinger.

Accompagnato dal suo segretario di Stato John Kerry e da don Georg Gaenswein, Obama ha ammirato gli affreschi della Seconda Loggia, quindi arrivato al Cortile San Damaso, tra gli scatti del fotografo, ha scretto la mano al Papa: “It’s wonderful to meet you. Thank you so much“. Francesco ha risposto annuendo e rispondendo “Grazie, grazie” (guardate qui l’omaggio dell’artista del trattore ai due Capi di Stato).

Quindi ha ricevuto in dono una scatola di cuoio contenente dei semi di frutta e verdura provenienti dall’orto della Casa Bianca. Una parte dei semi – ha detto Obama a Francesco – sono per voi. Un’altra sarà donata come opera di carità in onore di sua Santità. “Se avete l’opportunità di venire alla Casa Bianca, potete visitare il giardino“, ha detto Obama e il papa ha risposto in spagnolo: “Come no?”.

L’incontro è terminato con una lunga e calorosa stretta di mano, il presidente ha lasciato la biblioteca alle 11,27, ripercorrendo i saloni del Palazzo apostolico subito diretto al Quirinale.