Barack Obama non ha dubbi sul prossimo presidente degli Stati Uniti. E lo ha fatto ufficialmente scendendo in campo e sostenendo Hillary Clinton in Carolina del Nord. Per Obama, la Clinton merita quell’ambita poltrona. “Sono qui perché credo nella candidata democratica e vi chiedo di votarla come prossimo presidente degli Stati Uniti. La mia fiducia in lei è stata sempre ripagata” ha detto Obama che ha parlato della Clinton come un “grande segretario di Stato”, come “la persona più qualificata per questo incarico”.

Clinton contro Trump

Obama non solo sostiene la Clinton ma finisce persino per attaccare, senza mezzi termini, il rivale Donald Trump: “Non fischiate, andate a votare. Fischiare non serve a nulla, dovete votare, questa è la vostra opportunità. Trump non è la persona adatta a rivestire un incarico come quello del Capo della Casa Bianca. E ancora, pur senza citarlo direttamente, Obama aggiunge: “Se votate per l’altra squadra non è per via dell’economia… perfino i repubblicani non sanno di cosa parli il loro candidato..” ha detto il Presidente degli States.

Un fiume in piena Obama che non ha dubbi sulla Clinton. E’ quasi un’investitura, un’incoronazione anticipata. “Sono pronto a cederle il testimone, so che lo prenderà e che può portare avanti questa corsa. Sono pronto a partire e sto dalla sua parte, lavorate perché Hillary Clinton diventi la prossima Presidente degli Stati Uniti perché mai uomo o donna è stato più qualificato di lei per questo incarico” ha dichiarato Obama. Un’esortazione, dunque, affinché gli americani possano votare per la Clinton e non per Trump.

Clinton sostenuta anche da Renzi

Dello stesso avviso è anche il Presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, che ha già fatto sapere di preferire la candidata donna alla Presidenza degli States. Sarà lui ad attenderla al prossimo G7 che nel 2017 si terrà nella splendida cornice di Taormina, in Sicilia.  “Dovete scegliere tra due visioni molto diverse di dove l’America può andare, non è scelta tra destra o sinistra ma è scelta tra andare verso un passato immaginario o verso il futuro e la Clinton non ha paura del futuro. Crede che sia nostro e che gli possiamo dare forma” ha ribadito un entusiasta Barack Obama.

Obama ha poi sostenuto persino i cori “Hillary, Hillary” incitando il pubblico a votarla. Senza paura. E’ tutto pronto, dunque, per le elezioni americane dove sono previsti innumerevoli colpi di scena.. e magari una donna Presidente degli States.