Presto potrebbe tornare l’obbligo delle vaccinazioni per l’iscrizione a scuola: questa è l’ultima mossa del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin che vorrebbe ampliare “le vaccinazioni obbligatorie” e che ha già inviato il testo al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Venerdì, invece, “lo porterà al Consiglio dei Ministri” anche se Palazzo Chigi ha fatto sapere che non è previsto. Un decreto che, di fatto, potrebbe necessitare di ulteriori approfondimenti e di una “discussione anche da parte del Ministero dell’Istruzione per valutare se i tempi sono davvero maturi”. “Tutte le vaccinazioni che sono nel piano vaccinale, approvato nei livelli essenziali di assistenza, sono necessari per la salute delle persone, poi ci sarà un gruppo che sarà obbligatorio per l’accesso alla scuola dell’obbligo” ha spiegato il Ministro Lorenzin.

Obbligo vaccini non leda diritto all’istruzione

Intanto il Miur, in una nota, ha fatto sapere che l’obbligo dei vaccini non deve andare contro il diritto all’istruzione. I due diritti costituzionali, quello alla salute e quello all’istruzione, dunque, dovranno essere “entrambi garantiti”. Dichiarazioni che sono arrivate pochi minuti fa, a margine di un incontro tra il Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli e il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, le quali stanno lavorando da oltre due mesi su questo delicato quanto importante progetto.