È ancora polemica sull’obbligo di vaccinare i bimbi per l’iscrizione a scuola. Chi non li sottoporrà alla vaccinazione obbligatoria, rischierà multe fino a 7.500 euro e persino la sospensione della potestà genitoriale (con segnalazione al Tribunale dei minori). Il Governo, dunque, ha deciso di usare il pugno duro contro i genitori che sostengono la pericolosità dei vaccini, senza alcun supporto scientifico. A vigilare saranno scuole ed Usl: quest’ultime dovranno gestire circa 800mila bambini e ragazzi “fuorilegge”, 290mila solo alle elementari. Questi, dunque, i numeri dei piccoli che non sarebbero stati vaccinati.

Vaccini, si rischiano multe salatissime

Secondo una stima del quotidiano “La Repubblica”, i bimbi “fuorilegge” alla scuola materna sarebbero 204mila contro i 287mila delle elementari. I numeri si abbassano alle medie con 178mila ragazzi non vaccinati mentre alle superiori sarebbero 146mila. In totale, dunque, sarebbero 816mila i bimbi che andrebbero vaccinati prima dell’avvio dell’anno scolastico.

Vaccini, 287mila non vaccinati alle elementari

È anche vero che il nuovo obbligo di vaccinazione verrà imposto gradualmente così da dare tempo ai genitori di informarsi e poi di conformarsi a quanto prescritto dalla nuova normativa. “Prima di sanzionare, i genitori vanno coinvolti. Li informi, fai loro capire, li responsabilizzi sul fatto che sia importante per il figlio, ma anche per tutti gli altri bimbi, essere vaccinati” ha spiegato il Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli che domani sarà a Catania per “Young 7″.