Ogni angelo è tremendo:  il nuovo libro, in uscita il 23 gennaio per Bompiani in 150 mila copie, dell’autrice di ‘Va’ dove ti porta il cuore’.

Ogni angelo è tremendo è la storia di una bambina che diventa adulta. Che nasce di notte, a Trieste, mentre soffia una bora nera che spazza via ogni cosa e rende ogni equilibrio impossibile. Di una bambina che cresce in una famiglia in cui sembra sia soffiato quello stesso vento impetuoso dell’est. Di una bambina che impara presto a riconoscere i vuoti che la morte lascia, quei vuoti che somigliano tanto agli abbandoni che la stessa bambina deve subire, da parte di un padre e di una madre desiderati e imprendibili. Di una bambina che non dorme mai, e fa (e si fa) molte domande, a cui nessuno sembra voler o poter dare risposte. Ma è anche la storia della scoperta del mondo e della sua bellezza, della natura e delle sue forme. Di una bambina che si fa ragazza e si apre ai primi palpiti di amore e amicizia, ai sussulti dei poeti e degli scrittori. È la storia di una ragazza che scende a rotta di collo le scale di casa, la notte in cui il terremoto irrompe. È la storia della scoperta della grande città, Roma, e del terrorismo e, finalmente, del potere della scrittura e dei libri. Quella bambina, quella ragazza, quella donna è Susanna Tamaro, che ci consegna il suo libro più intimo e coraggioso, piu’ appassionante e misurato, piu’ forsennato e vitale.

Romanzo di formazione secondo la tradizione di genere e testo sulla vita della scrittrice stessa, ma sopra a  tutto un inno alla vita, alimentato ancora da quel “Va dove ti porta il cuore”, motore del successo della Tamaro. Forse, anche, nella vita di tutti i giorni.

Un libro che non sarebbe mai nato se la Tamaro non fosse stata spinta da Elisabetta Sgarbi, direttore editoriale della Bompiani, a parlare della sua città d’origine, Trieste. Con il suo libro piu’ intimo e coraggioso, l’autrice cambia infatti di nuovo editore approdando da Bompiani, dopo aver lasciato Giunti e prima ancora Rizzoli e Baldini e Castoldi.  Da mercoledi’ 9 gennaio, intanto, tutti i libri della Tamaro sono disponibili in una nuova edizione e con un’introduzione dell’autrice presso Bompiani. Tra i primi titoli ”Per voce sola”, ”Va’ dove ti porta il cuore”, ”Anima mundi”, ”Rispondimi”, ”Fuori”, ”Ascolta la mia voce” e ”Luisito”.

Susanna Tamaro, nata a Trieste nel 1957, ha studiato al Centro Sperimentale di Cinematografia, diplomandosi in regia. Per dieci anni ha lavorato per la televisione, realizzando documentari scientifici. Ha pubblicato romanzi per adulti di straordinario successo ed  è una delle scrittrici italiane più conosciute e amate in tutto il mondo. Nel 2000 ha istituito la Fondazione Tamaro, ente che si alimenta esclusivamente con i diritti dei suoi libri e con eventuali donazioni, contribuendo allo sviluppo di progetti a favore delle categorie più deboli nel mondo intero. Il Giglio Bianco di Orvieto (www.ilgigliobianco.com) è l’agriturismo aperto dalla scrittrice per quanti desiderano conoscere le bellezze umbre ed è dotato di una palestra centro di arti marziali per stage di karate e incontri sportivi, discipline che Susanna pratica regolarmente da lunghi anni. Conosciuto il suo impegno e l’interesse per le tematiche ecologico-ambientali, Susanna Tamaro è stata anche scelta come testimonial del Corpo Forestale dello Stato, della LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) BirdLife Italia, del progetto Treebank per la Riforestazione Urbana Comune di Milano, di WWF Italia e, dal 2009, di Legambiente.