“Un’organizzazione borderline di personalità con capacità intellettive al limite”, questa la patologia di ci soffrirebbe il fidanzato di Noemi stando a quanto si legge sul decreto di convalida del Gip del Tribunale per i minorenni di Lecce. Un documento che si riferisce alla relazione neuropsichiatrica del Dipartimento di Salute mentale dell’Asp di Lecce. Per il Gip, dunque, il giovane “non manifesta cenni di reale senso di colpa”.