Uccide il padre e la madre e se la da a gambe. Accade a Vasto (Chieti) dove i settantenni Emidio Del Vecchio e Adele Tumini sono stati ritrovati la notte scorsa riversi a terra, in una pozza di sangue nella camera del figlio Marco. L’uomo, 37 anni, avrebbe inferto  loro 43 coltellate, provato poi a ripulire la scena del crimine, e a scappare senza una destinazione precisa.

A dare l’allarme sarebbe stata la sorella Nicoletta che, nel pomeriggio di ieri, avrebbe provato più volte a contattare telefonicamente i genitori, senza mai ottenere risposta.

Dopo 12 ore di caccia al presunto assassino, i carabinieri avrebbero ritrovato Marco che vagava nel centro della cittadina, lo hanno fermato, ma ha opposto resistenza tirando una testata ad uno dei militari. La Procura nell’ordinare la sua restrizione in carcere, ha raccomandato un’adeguata collocazione del detenuto e la sua continua vigilanza. Marco Del Vecchio non lavorava e sembra avesse problemi di tossicodipendenza, ora dovrà rispondere alle accuse di duplice omicidio, interrogato si è avvalso della facoltà di non rispondere.

photo credit: .Paolo. via photopin cc