Una sparatoria a Bruxelles, tra agenti della polizia nazionale e forze dell’ordine francesi e alcune persone che sarebbero implicate negli attentati che lo scorso mese di novembre hanno scosso Parigi. Secondo quando riferito da un portavoce della polizia di Bruxelles, nella sparatoria sarebbero state coinvolte unità dell’antiterrorismo e che l’operazione sarebbe avvenuta in Rue de Dries, una strada del quartiere di Forest della capitale belga.

La strada interessata dall’operazione antiterrorismo è stata ovviamente chiusa al traffico e al passaggio di persone. Nel corso dello scontro a fuoco, da quanto si è potuto apprendere fino a questo momento, sarebbero stati impiegati dei kalashnikov e sarebbero rimasti feriti in modo lieve alcuni agenti. Le persone che si stava cercando di catturare – due individui a quanto sembra – sarebbero riusciti infine a fuggire e a far perdere le proprie tracce per il momento.

La presenza di unità di polizia francesi a Bruxelles sarebbe stata confermata anche dal Ministro dell’Interno transalpino, Bernand Cazeneuve. La Francia avrebbe anche affermato che il raid fosse legato agli attentati di Parigi che costarono la vita a oltre centrotrenta persone. Anche il Belgio, da mesi, è scosso a causa di allarmi antiterrorismo e nella giornata di oggi un’allerta è scattata anche in Germania, dove a Berlino un’auto è stata fatta esplodere da una bomba (qui tutti i dettagli).