È agghiacciante quanto accaduto nella provincia di Siena dove i carabinieri hanno messo fine a una vera e propria persecuzione ai danni di un uomo di 48 anni più volte aggredito dai suoceri. I genitori della sua ragazza, più piccola di lui di oltre 20 anni, non avevano mai accettato la loro relazione d’amore. La coppia, di 54 e 45 anni, ha sempre cercato di ostacolare il rapporto di coppia venutosi a creare tra la figlia e quest’uomo al punto da ordinare a terzi un’aggressione con l’acido. L’obiettivo era quello di rovinare la vita al 48enne. Ora, però, i due sono stati arrestati: i militari, intanto, indagano per identificare gli autori materiali delle aggressioni che hanno provocato lesioni al volto nella vittima.

Due i casi accertati dai carabinieri di Poggibonsi (Siena): uno il 23 febbraio a San Gimignano, l’altro il 19 aprile a Torino. Stando alla ricostruzione fornita dagli inquirenti, la coppia si era trasferita in Piemonte proprio per allontanarsi dai genitori di lei. Ma i due, una volta scoperto dove si nascondevano, avrebbero organizzato una spedizione punitiva ai danni dell’uomo. Lo hanno colpito al volto con l’acido, provocandogli gravi conseguenze. Le persecuzioni sono andate avanti per tre anni, compresa una scritta (“pedofilo”) sull’auto del genero.